Studi Filosofici

La collana Studi filosofici, nella sua doppia veste di monografie e di strumenti per l’attività didattica, definisce come proprio settore di ricerca la Filosofia, in tutti i suoi ambiti (estetica, politica, epistemologia, morale, storiografia filosofica), senza confini disciplinari troppo ristretti. Rivolgendosi non solo ai nomi più noti del dibattito contemporaneo nazionale e internazionale ma, più in generale, ai contributi di giovani studiosi, la collana si propone di promuovere la ricerca filosofica e la didattica, coniugando i nuovi campi di indagine con i più diversi e innovativi approcci metodologici.

Sfoglia il catalogo.

COMITATO SCIENTIFICO

Direttore di collana: Giovanni Leghissa
Claudio Tarditi (Università di Torino); Marco Ravera (Università di Torino); Gert-Jan van der Heiden (Radboud University of Nijmegen). In corso di ampliamento.

 

Studi Interdisciplinari di Bioetica

La collana è pensata per ospitare studi, ricerche, atti di convegni e strumenti didattici inerenti alla bioetica e all’etica medica. .

Sfoglia il catalogo.

COMITATO SCIENTIFICO

Direttore di collana: Maurizio Mori
In fase di definizione...

 

Competenze Trasversali

La collana sulle competenze trasversali accoglie lavori che richiamano a una prospettiva culturale e formativa attenta alla struttura che connette i diversi saperi e ambiti professionali. La domanda corretta da porsi non è “cosa sono le competenze trasversali”, ma “cosa rende trasversali le competenze” e, di conseguenza, come svilupparle. La risposta consiste proprio nella possibilità per cui alcune competenze acquisite in un determinato contesto possono essere utilizzate in altri ambiti secondo le loro diverse potenzialità, consentendo al soggetto di svolgere efficacemente una certa attività, risolvere problemi e giungere ai risultati attesi.
Sul piano della formazione ciò significa fare i conti con la dimensione trasversale dell’apprendimento, un altro modo per recuperare la dimensione prassica accanto a quella poietica dell’atto formativo, attraverso una prospettiva costruttiva, sociale, situata.
La collana editoriale ha tra i suoi obiettivi quello di creare “un tavolo negoziale”, come metafora dell’incontro tra punti di vista scientifici differenti, al fine di suggerire diagnosi e azioni condivise, superando la tendenza all’arroccamento “iperspecialistico” e unilaterale. Tutto questo implica la necessità di lavorare sui legami e non solo sugli atomi, sui punti di interconnessione e non solo sulle linee separate, sugli sfondi integratori e non solo sulle figure in primo piano: sulle trasversalità, appunto.

Sfoglia il catalogo.

COMITATO SCIENTIFICO

Direttori di collana: Mario Castoldi, Claudio Palumbo
Anna Mariani (Università di Torino); Paolo Calidoni (Università di Sassari); Arduino Salatin (Preside Istituto universitario IUSVE); Dario Nicoli (Università Cattolica di Brescia); Italo Fiorin (LUMSA Roma).

 

Signa

La collana Signa. Nova collana di studi sulla letteratura italiana ha come suo ambito di ricerca la letteratura italiana, e si articola in due sezioni, che comprendono:

  • volumi su singoli autori o su questioni di storia letteraria, edizioni di opere commentate, disegni di relazioni tra l’Italia e l’Europa, monografie su autori la cui opera non ha ancora ricevuto una lettura complessiva o necessita di aggiornamenti critici (Strumenti per la ricerca letteraria);
  • materiali per l’insegnamento della letteratura italiana che non risultano disponibili nel quadro attuale dell’editoria, come riedizioni di testi integrali o antologie di testi non più reperibili, dotati di un commento funzionale alle esigenze della didattica, fino all’eventuale riattivazione dello strumento delle dispense universitarie (Materiali per la didattica).

Saranno presi in considerazione anche dattiloscritti in lingua diversa da quella italiana, ma solo se accompagnati da una descrizione dettagliata del libro (non più di 1000-1500 parole).
Per maggiori informazioni o per inviare un dattiloscritto contattare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sfoglia il catalogo.

COMITATO SCIENTIFICO

Direttore di collana: Sabrina Stroppa
Davide Dalmas (Università di Torino); Stefano Giovannuzzi (Università di Torino); Beatrice Manetti (Università di Torino); Linda Bisello (Università della Svizzera italiana); Franco Pierno (University of Toronto); Beatrice Sica (University College London).

 

Samsara

La collana comprende traduzioni di fonti originali e saggi condotti con metodo scientifico in diversi settori della complessa e assai varia cultura dell’Asia meridionale senza limiti cronologici (dalla più remota antichità sino all’epoca contemporanea) nell’ambito delle scienze umane: tutto questo nella consapevolezza dell’importanza dell’interculturalità e del dialogo culturale-religioso fra il mondo dell’Asia meridionale e quello europeo.

Sfoglia il catalogo.

COMITATO SCIENTIFICO

Direttore di collana: Stefano Piano
Alessandro Monti (già Università di Torino); Pinuccia Caracchi (Università di Torino) Alberto Pelissero (Università di Torino), Alessandra Consolaro (Università di Torino), Antonella Comba (Università di Torino); Esterino Adami (Università di Torino); Gianni Pellegrini (Università di Torino); Urvashi Butalia (Scrittrice, storica ed editrice); New Delhi Mrinal Kaul (Università degli Studi di Napoli, “L’Orientale”).

 

Ijazah

La collana intende offrire gli strumenti teorici per approfondire lo studio interdisciplinare del mondo arabo-islamico. Verranno proposti testi di analisi storica inerenti al periodo formativo della religione islamica, ma anche a quelli pre-moderno e contemporaneo; saggi in ambito filosofico e teologico pertinenti alla categoria dell’islamistica; studi riguardanti i settori sociale, antro-politico, politico-giuridico e letterario.
Ijazah comprenderà monografie, curatele, manualistica accademica, saggi e atti di convegni non solo in lingua italiana, ma anche in inglese e francese.

Sfoglia il catalogo.

COMITATO SCIENTIFICO

Direttore di collana: Paolo Branca
Marco Demichelis (Università Cattolica del Sacro Cuore); Paolo Maggiolini (Istituto per gli studi di Politica internazionale); Alessia Melcangi (Università degli Studi di Catania); Andrea Plebani (Università Cattolica del Sacro Cuore); Alessandro Vanoli (Università degli Studi di Bologna).